psicologia di coppia Tag

In psicologia l'effetto Pigmalione è anche noto come effetto Rosenthal, dal nome dello studioso tedesco che per primo lo ha approfondito e divulgato. Si tratta di una particolare forma di suggestione o condizionamento che porta un soggetto a subire a tal punto l'aspettativa delle altre persone, da influenzare - in positivo o in negativo - le proprie azioni e i propri risultati. Si potrebbe anche comunemente leggere questo effetto come una sorta di "profezia che si autoavvera". Vediamo in questo articolo come funziona questo effetto e che conseguenze può avere. Effetto Pigmalione cos'è L'effetto Pigmalione è un fenomeno psicologico che si verifica quando le aspettative che abbiamo riguardo a una persona o a un gruppo di persone influenzano il modo in cui interagiamo con loro. Queste aspettative possono essere positive o negative e hanno un impatto sulle prestazioni delle persone con cui entriamo in relazione. Effetto Pigmalione: perché si chiama così Il termine effetto Pigmalione deriva dalla mitologia greca. Si racconta infatti nelle Metamorfosi di Ovidio che lo scultore Pigmalione forgiò la statua di una donna talmente perfetta che finì per innamorarsene. Supplicò quindi la dea Afrodite di far prendere vita alla scultura in modo da poterla sposare. Effetto Rosenthal a scuola: l'esperimento e la profezia...

La scelta del partner è consapevole o inconscia? Quali fattori ci guidano nella scelta dell'oggetto amato? Scegliamo davvero noi di chi innamorarci o il processo "accade" in maniera irrefrenabile? Quali sono gli aspetti consapevoli e quali quelli inconsci che guidano la scelta della persona che dovrà stare al nostro fianco? E come mai ci innamoriamo talvolta della persona sbagliata? Cosa succede, quando due persone si incontrano, rispetto alle esperienze precedenti? Proviamo a cercare, in questo articolo, qualche risposta a tutte queste domande.   Come avviene la scelta del partner? Quando incontriamo qualcuno/a, cogliamo sempre nell'altro degli elementi che - intuitivamente - possono avvicinarsi ai nostri bisogni. Ma su quali basi avvengono queste "intuizioni"? Quando incontriamo qualcuno, arriviamo con tutto un mondo di esperienze precedenti e di aspettative rispetto ai nostri bisogni da soddisfare. Quanto ci influenza questo "bagaglio" che ci portiamo dietro?   Cosa ne dice la tradizione psicoanalitica Fino a qualche anno fa, all'interno dell'orientamento psicoanalitico, si riteneva che la scelta del partner fosse un processo piuttosto deterministico: si riteneva infatti che la modalità di selezione della "persona nella nostra vita" fosse in qualche modo predeterminata. Espresso in termini molto semplicistici e fin troppo banali, si ipotizzava, per esempio, che avremmo scelto per marito o moglie una persona del tutto uguale...