Quando rivolgersi allo psicologo?

perchè lo psicologo

Lo PSICOLOGO, meglio ancora se PSICOTERAPEUTA, è uno specialista a cui potersi rivolgere in una molteplice varietà di situazioni:

  • durante fasi critiche della vita, momenti di difficoltà o di sofferenza; l’avvento di una crisi non è solo un ostacolo o un momento di impasse, ma rappresenta anche una preziosa opportunità di crescita e di evoluzione, se colta nel modo appropriato e con gli strumenti adeguati;
  • fasi di cambiamento e momenti in cui è necessario prendere decisioni e trovare un nuovo equilibrio;
  • quando si avverte un disagio psicologico o si incontra un momento/evento stressante o traumatico della propria vita;
  • quando a causa di una difficoltà personale (ansia, paura, rabbia, tristezza, colpa, vergogna) si è costretti ad rinunciare ad aspetti importanti della propria vita;
  • in caso di separazioni o lutti;
  • in caso di traumi, antichi o recenti, che impediscono di vivere serenamente il presente;
  • per migliorare la qualità della propria vita, la propria salute ed il proprio benessere psicofisico;
  • quando si ha la motivazione di conoscere e approfondire le ragioni profonde del proprio malessere;
  • quando, nonostante un buon livello di benessere globale, si incontrano scelte, decisioni e momenti di vita complessi da affrontare.

CODICE DEONTOLOGICO DEGLI PSICOLOGI Articolo 3

Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’individuo, del gruppo e della comunità. In ogni ambito professionale opera per migliorare la capacità delle persone di comprendere se stessi e gli altri e di comportarsi in maniera consapevole, congrua ed efficace.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *