Sigmund Freud

Art.1 – Definizione di Psicoanalisi
Il termine “psicoanalisi” si riferisce ad una teoria della struttura e del funzionamento della personalità, all’applicazione di questa teoria ad altri settori della conoscenza, ed infine ad una specifica tecnica psicoterapeutica. Questo insieme di conoscenze si basa e scaturisce dalle fondamentali scoperte psicologiche di Sigmund Freud.International Psyhcoanalitic Association

“Un’analisi personale anche ben riuscita non crea un individuo perfetto, i conflitti vengono spesso risolti e la personalità rimodellata, vi sono traumi e caratteristiche genetiche da cui si giunge alla conoscenza dei fattori in gioco ed alla modificazione verso forme più mature dei meccanismi di difesa, quindi ad un controllo, ma non si può completamente eliminare il dolore del ricordo, o annullare o modificare del tutto impulsi innati.”
Maria Teresa Bonaccorsi

“Compito della psicoanalisi è aiutare il paziente a fare quei sogni che non è stato capace di fare e che si sono trasformati in sintomi.”
T. Ogden

“Un lavoro di tipo psicoanalitico si deve fare là dove emerge l’inconscio: in piedi, seduto o disteso; durante la seduta, sulla soglia della porta, al capezzale di un letto d’ospedale, ecc.: ovunque un soggetto sia in grado di far parlare le proprie angosce e i propri fantasmi a qualcuno che si suppone lo ascolti e sia adatto a dare spiegazioni.”
Dider Anzieu

“Durante tutta l’analisi e ancora oggi non ho mai smesso di meravigliarmi di fronte al lavoro stupendo che avviene tra il conscio e l’inconscio.”
Marie Cardinal, Le Parole per Dirlo

La psicoanalisi è uno metodo psicoterapeutico che si interroga sulle cause profonde del disagio soggettivo e che in questo modo vuole rispondere alle mutevoli manifestazioni del disagio umano e sociale.
Consiste nella ricerca della verità soggettiva cogliendo le varie forme attraverso le quali l’inconscio si manifesta. Il nostro mondo interiore, in gran parte inconscio quindi difficilmente accessibile, è ricchissimo di pensieri, ricordi, emozioni e pulsioni ed è in continua trasformazione; l’analista e il paziente esplorano insieme questo universo alla ricerca delle cause profonde dei comportamenti, delle dinamiche relazionali e della sofferenza di ogni individuo.
I sintomi consci e manifesti (ansia, fobie, difficoltà relazionali…) rappresentano un modo particolare del soggetto di rispondere, con la sua struttura mentale, alle esperienze della sua vita, della sua storia. Diventa allora necessario comprendere l’origine profonda e remota di questi sintomi, e capire e rendere conscie le cause dei conflitti. L’obiettivo è quello di rendere possibile per il paziente la rinuncia definitiva ai suoi sintomi o disturbi, determinati da processi inconsci, optando per strategie conscie più efficaci e adeguate ai propri desideri e al proprio contesto di vita.
La psicoanalisi comporta per il terapeuta un lungo apprendistato teorico e personale e gli richiede di sottoporsi egli stesso ad un lungo ed approfondito percorso psicoanalitico, allo scopo di conoscere e poter trattare le sofferenze e i conflitti da cui gli esseri umani sono affetti: C.G. Jung sosteneva che lo psicoanalista è un “guaritore ferito”, ovvero ha saputo andare a fondo nelle proprie sofferenze e nei propri conflitti prima di occuparsi di quelli dei suoi pazienti.
Oltre ad essere una cura individuale, la psicoanalisi rappresenta anche un modo di interpretare e leggere la realtà relazionale e sociale e può essere quindi estesa ai gruppi, alle famiglie, alle istituzioni e all’ambito lavorativo.
La cura orientata alla psicoanalisi, nata con Sigmund Freud agli inizi del ‘900, ha saputo ampliarsi e adattarsi ai tempi e ai cambiamenti della società, e integrare nella sua griglia teorica le nuove scoperte nell’ambito delle neuroscienze, della medicina, e delle nuove teorie sociali.

Non si tratta quindi di una cura psicologica “d’élite”, ma di uno strumento, accessibile a tutti, di interpretazione dei sintomi e della realtà interiore ed esteriore – purchè vi sia la curiosità e la motivazione a conoscere se stessi e le cause del proprio malessere o disagio in maniera approfondita.