immagine di un uomo e una donna che litigano

Talvolta cambiare il proprio punto di vista, la propria prospettiva, è faticoso… “La ragione è dalla mia parte, l’altro ha torto, non mi capisce.” Questo accade perchè ognuno di noi osserva la realtà a partire da premesse implicite, a partire da un’interpretazione dei fatti che dipende dai filtri (spesso legati alla nostra esperienza e alla nostra cultura) con cui leggiamo le cose che ci accadono. Questo atteggiamento da un lato ci permette di “sopravvivere”, poichè ci permette di catalogare la realtà. Dall’altro lato della medaglia però, questo atteggiamento può trasformarsi in presunzione: la presunzione che il mio modo di vedere la realtà CORRISPONDA EFFETTIVAMENTE alla realtà, anzichè rappresentarne solamente una fetta. Ecco come nascono i conflitti, le incomprensioni, le guerre che sembrano impossibili da risolvere: con il partner, con il vicino di casa, tra genitori e figli.
Se comprendo invece  che anche la mappa con cui l’altro legge la realtà ha una sua logica e una sua ragion d’essere, allora è possibile evitare non solo l’escalation del conflitto, ma anche… il mal di stomaco.

Questo video, che può risultare a tratti anche commovente, illustra a mio avviso in modo efficace questa dinamica.